domenica 26 aprile 2015

Lucignolo contro la guerra con la coppia Minaccioni &Fresi



Il 2 e il 3 maggio il Buskers Festival per Emergency. Sul palco anche Paolo Rossi, The Niro, Reggae Circus e le BestieRare con Elio Germano.
Come giocolieri e artisti di strada, ammettono, sono negati. «Potremmo farci veramente del male». Paola Minaccioni e Stefano Fresi, assicurano, sono pronti a tutto: recitare, cantare, presentare. Saranno loro due, strana coppia dalle esperienze artistiche comuni, a condurre la due giorni «Pe’ strada Buskers Festival for Emergency» che il 2 e il 3 maggio, all’indomani del Concertone, porterà una maratona di musica e spettacolo nel cuore dei Fori Imperiali. L’occasione per l’evento curato dal direttore artistico Adriano Bono (che con i suoi Reggae Circus ha composto una canzone per Emergency) è di dare visibilità alle attività dell’organizzazione che da oltre vent’anni assicura cura gratuite e assistenza in zone di guerra. E anche in Italia con ambulatori a Palermo, Polissena, Marghera, Castel Volturno e altri mobili allestiti in minivan.
- continua la lettura su http://roma.corriere.it/

sabato 18 aprile 2015

Giornata di sport al Bioparco

Sabato 18 aprile il Bioparco, in collaborazione con il Comitato regionale CONI Lazio, organizza una giornata-evento all’insegna dello sport in cui le famiglie potranno conoscere tante discipline sportive all’aria aperta e cimentarsi in prove di abilità e destrezza in allegria.
Dalle ore 10.00 alle 18.00 all’interno del Parco saranno presenti postazioni dove grandi e piccini, seguiti da tecnici federali, potranno mettersi alla prova, tra cui:
Bocce: in un mini campo di bocce si potrà apprendere l’arte di uno dei più classici giochi di squadra;
Orientamento (o orienteering): con l'aiuto di una bussola e di una carta topografica i bambini impareranno ad orientarsi;
Sport tradizionali: ci si potrà cimentare nei classici giochi di un tempo, come il tiro alla fune, il lancio del ruzzolone e tanti altri;
Minitennis: all’interno di mini campi da tennis si potrà capire la differenza tra una volée e uno smash;
Scherma: dimostrazioni per imparare a tirare di scherma;
Sport da combattimento: per scoprire le regole del pugilato e delle arti marziali come il Taekwondo, il Wushu e la Kick Boxing.
Tutte le attività sono comprese nel costo del biglietto d’ingresso al Bioparco.
Orario: 9.30 – 19.00 (ingresso consentito fino alle ore 18.00)
Tariffe ingresso gratuito per bambini al di sotto di un metro; per bambini fino a 12 anni euro 12; adulti: euro 15.
I biglietti si possono acquistare anche online su bioparco.it e nei Punti Lis (tabaccherie, ricevitorie autorizzate)
Info 06.3608211 e www.bioparco.it

martedì 14 aprile 2015

Manovre di disostruzione, il 23 aprile Giornata nazionale con il ministro Lorenzin


In Italia più di 50 bambini l'anno, per lo più tra i 12 e i 36 mesi, muoiono per ostruzione delle vie aeree. Nell'86% dei casi l'incidente avviene in presenza di un adulto. Conoscere poche e semplici manovre anti-soffocamento può fare la differenza. E anche evitare i cibi a rischio
Il 23 aprile si apre una nuova fase per la tutela della salute e per la promozione della sicurezza dei bambini. Dall'impegno di Trenta ore per la vita onlus per la divulgazione della cultura del primo soccorso pediatrico e dalla collaborazione con il ministero della Salute è nata l'idea di indire la "Prima giornata nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica". A suggellare la giornata, un evento gratuito dalle ore 19 alle 21 presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della musica di Roma. Sul palco Beatrice Lorenzin ministro della Salute, Lorella Cuccarini socio fondatore e testimonial dell'associazione Trenta ore per la vita onlus e il medico Marco Squicciarini, esperto in manovre di disostruzione pediatrica.
L'iniziativa è rivolta a tutta la popolazione e in particolare alle mamme, papà, nonni, educatori, tate e a tutti coloro che hanno a cuore la vita dei bambini. L'obiettivo è quello di discutere, confrontarsi, proporre, imparare e divulgare la cultura del primo soccorso pediatrico, promuovendo la consapevolezza che tutti possono fare la differenza attraverso la conoscenza di poche e semplici manovre anti-soffocamento.
In Italia più di 50 bambini all'anno, uno a settimana, perdono la vita per l'ostruzione delle vie aeree. La fascia più esposta è quella dei bambini dai 12 ai 36 mesi, ma anche nei primi mesi di vita i rischi non mancano. Nell'86% gli incidenti dei bambini causati dall'inalazione di un alimento come corpo estraneo avviene in presenza di un adulto, un dato significativo, quest'ultimo, censito dal registro Susy Safe. Il registro rivela, anche, come la supervisione degli adulti sui bambini non sia sempre attiva, ovvero la maggior parte di loro, genitori, educatori, babysitter non conosce i rischi presentati da determinati alimenti.
Proprio per questo si partirà dal tema della sicurezza a tavola, scoprendo insieme quali sono gli alimenti più pericolosi e come cucinarli per renderli innocui. Lo spettacolo si articolerà inoltre attraverso momenti dedicati all'informazione, alla testimonianza personale, al commento musicale, alla poesia e alla dimostrazione delle manovre che aiutano a salvare la vita dei bambini.
Per iscriversi alla giornata: http://www.trentaore.org/disostruzione/giornata-nazionale-manovre-disostruzione-pediatrica/

domenica 12 aprile 2015

Ecco 'Nascere a Roma': dvd gratuito per mamme e papà


Quindicimila copie gratuite distribuite in 700 farmacie di Federfarma Roma dal 10 aprile. È il dvd 'Nascere a Roma', la guida di orientamento per futuri genitori, con clip video realizzate nei 14 punti nascita della Capitale (quelli che contano più di mille parti) e interviste agli esperti.
Le guida - già distribuita gratuitamente lo scorso giugno in altre 15mila copie nelle farmacie, e andata esaurita in pochi mesi - è stata presentata in una versione più aggiornata e con nuovi contenuti, in Campidoglio alla presenza degli assessori alle Politiche sociali e alla Scuola di Roma Capitale (che ha patrocinato l'iniziativa) Francesca Danese e Paolo Masini, e dell'ideatrice del progetto, Laura Ricci.
- continua la lettura su http://www.direnews.it/

mercoledì 8 aprile 2015

Non pubblicate su Facebook le foto dei vostri figli: un Pubblico Ministero svela i rischi

Valentina Sellaroli, Pubblico Ministero presso il Tribunale per i Minorenni di Torino, sostiene che la pubblicazione e condivisione online delle foto dei propri bambini sia pericolosa. Anche se la nuova funzione Scrapbook di Facebook migliora la gestione privacy, i rischi online rimangono alti.
- continua la lettura su http://www.tomshw.it/

martedì 7 aprile 2015

Un maestro deve saper ascoltare

Mentre parlo con Franco Lorenzoni, nella sua casa-laboratorio in Umbria, lui è sempre in movimento. Prepara un tè, mangia una fetta biscottata, ritaglia, incolla. A un certo punto si mette a costruire delle “lenti” per guardare l’eclissi solare, con scatole di cartone e vetrini da saldatore: taglierino alla mano, nastro isolante e via.
Domani il maestro porterà i bambini della seconda elementare nella piazza del paese a vedere l’eclissi e a cercare di capirla con i compagni di quarta che hanno preparato, con le loro maestre, un esperimento: riprodurranno l’eclissi in scala, con un sole di stoffa largo due metri e distante da loro 200, che, magicamente, sarà ricoperto da una lunetta di mezzo centimetro.
Dopo circa un’ora di conversazione, Franco ha costruito 23 scatole-lenti, il numero dei suoi alunni di Giove, il paesino di poco più di mille abitanti, dove dal 1980 insegna.
È così che funziona con il maestro Lorenzoni: lui dà veramente ai bambini la possibilità di dare una forma al mondo, in prima persona, attraverso piccoli esperimenti o calcoli o disegni, evitando il più possibile l’imposizione di nozioni, informazioni, regole. Insomma s’impara perdendo tempo o meglio dando ai bambini il tempo di capire davvero.
- continua la lettura su http://www.internazionale.it/

domenica 29 marzo 2015

FESTA DI PRIMAVERA!

I bambini e le bambine del Nido e delle sezioni di Scuola dell'Infanzia l'Arcobaleno hanno festeggiato insieme ai genitori  l'arrivo della Primavera con diversi eventi  ispirati al nuovo progetto di Ecologia marina "Nel profondo blu"; ecco un breve riepilogo:

Venerd' 27 marzo Atelier artistico "In fondo al mar" rivolto ai bambini del Nido insieme ai genitori: riciclo creativo, pittura, ritaglio, assemblaggio, per realizzare un piccolo acquario marino "in scatola" da portare a casa. 
La sala della "Fantapalestra" si trasforma in..
 ...Atelier artistico per i bambini e i genitori
 
Realizziamo insieme un piccolo acquario "in scatola"

  
  
 

Sabato 28 marzo, tutti in gita al mare!  
Per le sezioni 3,4,5 anni e le famiglie una bellissima trasferta nella località di S.Marinella vicino a Roma presso la casa per ferie Mater Gratie dotata di una bellissima terrazza panoramica, di un grande giardino e di una spiaggia raggiungibile con una scalinata. I bambini hanno preparato diverse sorprese per i genitori tra cui la poesia: 


Colori ed emozioni del mare 
Quando guardo il blu del mare,
tante emozioni mi vien da provare:
calma, pace e tranquillità,
Le trovate tutte qua,
ma se c'è il mare mosso
Il cuore batte a più non posso.
Sfogo la rabbia seguendo le onde
ed il mare così risponde:
Mi dice di stare felice e sereno 
e l'acqua riflette un grande
ARCOBALENO!!

Dalla terrazza panoramica si ammira il mare...
 Passeggiata al mare...

I genitori ascoltano la poesia del mare..

Tutti insieme a pranzo!

Il mago Michele ci intrattiene con il suo divertente spettacolo



Felice Primavera a tutti!

Al prossimo anno!
Claudia e Silvia
e lo Staff Arcobaleno

venerdì 20 marzo 2015

La “battaglia dei calzini” per la giornata della sindrome di Down

foto
Tra le iniziative europee per la ricorrenza del 21 marzo, c’è la “Socks battle”, inventata dalla fondazione Jérôme Lejeune e la World Youth Alliance: indossare calzini spaiati e diffonderne le foto in rete per dire che "essere differenti è normale".
- continua la lettura su http://www.redattoresociale.it/

domenica 1 marzo 2015

OPEN DAY

OPEN  DAY  

alla Scuola dell'Infanzia l'ARCOBALENO

      sede Balduina  in via Livio Pentimalli  n° 30

SABATO 7 MARZO  dalle ore  10.00 alle ore 12.00
                        Sono aperte le iscrizioni alla Scuola  dell'Infanzia l'Arcobaleno
                      per il prossimo a.s. 2015-2016

                       
La nostra Scuola 

Si propone come contesto di relazione, di cura, di apprendimento e di gioco nel quale poter accogliere, filtrare ed elaborare le sollecitazioni che i bambini sperimentano nelle loro esperienze quotidiane. Viene offerto un clima sereno, ludico caratterizzato da affettività, positività delle relazioni umane ed interazioni significative.
La scelta metodologica del nostro percorso educativo si basa su una pedagogia attiva: l'apprendimento avviene attraverso l'esperienza diretta, l'esplorazione, i rapporti tra i bambini, con gli oggetti e la costante rielaborazione individuale e collettiva delle esperienze mediante attività ludico-didattiche in Atelier. Si pone molta attenzione allo sviluppo della creatività per aiutare il bambino ad acquisire una mente "aperta" e non ripetitiva, a costruirsi il "suo modo di fare", ad esprimere se stesso in assoluta libertà. 
Una nota specifica del nostro percorso è il forte interesse per l'attività motoria, principale via di espressione che trova le sue radici nel naturale bisogno di muoversi  del bambino, verso la conoscenza del corpo e del comportamento motorio, in stretta sintonia con la sfera affettiva, le capacità cognitive e l'attitudine verso la vita.  
La nostra Idea di fare Scuola
Specifica qualità del nostro progetto educativo è la presenza degli spazi Atelier, luoghi dell'ottimizzazione e della condivisione delle risorse della scuola intese come ambiente e come figure professionali che operano al suo interno.
L'Atelier è un'idea e un luogo allo stesso tempo, il luogo del "fantastico", dell’attesa, della creatività, uno spazio speciale di meraviglia e stupore, del pensiero, della riflessione, della rielaborazione, luogo di superamento della visione stereotipata della realtà, dove si stimola la curiosità nei bambini perché possano piacevolmente sperimentare, scoprire, rielaborare il loro sapere e dove il concetto di tempo si adegua ai suoi bisogni, diventando personalizzato e dilatato.
Nel concreto lavorare in Atelier significa organizzare uno spazio operativo (aula, stanza, angolo) pensato per facilitare le esperienze attraverso l'incontro con i diversi materiali  e le relazioni in un contesto di ricerca  in cui il bambino assume un comportamento creativo, attivando forme di apprendimento, di creazione, di conoscenze e di acquisizione di competenze cognitive ed emotive. Tutte le attività organizzate  in Atelier hanno come obiettivo quello di trasmettere benessere, piacere di crescere, di apprendere, di fare esperienza. 

Per i nostri Atelier sono sono stati creati appositi spazi caratterizzati dalla presenza di materiali differenti da utilizzare per le diverse attività e sono condotti da insegnanti specializzate.
Ecco gli Atelier:

                        
     "L'albero delle storie"          "Ma che musica maestra!
                  Attività di narrazione            Attività ritmico-sonora e musicale

"Tutti giù in palestra!"
Attività espressiva-corporea e ludico-motoria

"Creo io"
Attività  grafica, pittorica, manipolativa e di riciclo

"Il Merendì"
Attività di cucina


PER VISITARE LA NOSTRA SCUOLA
VI ASPETTIAMO
SABATO 7 MARZO   h 10.00/12.00

Coordinatrice maestra Silvia





martedì 24 febbraio 2015

Save the Children fotografa la maternità in Italia

Se non bastasse la vicenda della piccola Nicole a ricordarci le criticità del parto e dell’assistenza ai neonati presenti ancora oggi in Italia, ci pensa Save the Children, che ha appena pubblicato il report Mamme in arrivo, parte del progetto dell’organizzazione Fiocchi in Ospedale per il sostegno ai piccoli e ai loro genitori.
Dal documento emerge così che, sebbene per il nostro paese si parli di qualità diffusa per l’assistenza a mamme in attesa o che hanno appena partorito, di criticità sul territorio nazionale ce ne sono eccome, così come di importanti differenze territoriali.
- continua la lettura su http://www.galileonet.it/

venerdì 13 febbraio 2015

Teatro Vittoria. Doppio appuntamento con il teatro dei piedi

La magia dei piedi si moltiplica in questo show, ricco di coreografie e storie adatte a tutte le età. La “rumba delle galline”, “La sala operatoria” “Il domatore e il leone” sono dei classici che si alternano in contrasto stilistico a numeri più sperimentali e astratti come “I paperi gialli”, “Pittori allo specchio” e “balletto finale”, arricchiti da un tocco di musica dal vivo.
Questo spettacolo è il risultato della sinergia artistica di Laura Kibel e della sua allieva Veronica Gonzales, ormai solista affermata. Insieme hanno portato questo nuovo repertorio pieno di ritmo, colori e comicità, in prestigiosi Festival come Charleville Meziéres 2006, Figeuro (Gand) 2007, Parade’s (Nanterre) 2011.
Sonata a 4 piedi
con Laura Kibel e Veronica Gonzales
in scena il 14 e 15 febbraio 2015
INFO: http://www.teatrovittoria.it/

giovedì 5 febbraio 2015

USA. L’epidemia di morbillo a Disneyland

(Un grafico del CDC, l’istituto statunitense che si occupa del controllo e della prevenzione delle malattie, mostra quanto siano aumentati i casi di morbillo nell’ultimo anno)

Il parco divertimenti Disneyland di Anaheim, in California, ha pubblicato la settimana scorsa un avviso chiedendo ai genitori di bambini non vaccinati per il morbillo di non visitare il parco, che è stato individuato come il focolaio di un’epidemia di morbillo che si sta diffondendo in un pezzo degli Stati Uniti.
Dei 70 casi noti fino a oggi nella zona, 62 sono stati diagnosticati in California e la maggior parte di questi sono stati messi in relazione con visite a Disneyland: le indagini hanno individuato l’origine dell’epidemia in una donna che aveva visitato il parco il 28 dicembre scorso mentre era ammalata di morbillo e contagiosa.
Non vaccinare i propri figli è considerata da molti una scelta legittima, ma gli effetti di questa scelta non riguardano solo i bambini che non vengono vaccinati ma, nel caso delle malattie infettive, tutti quanti. A parte gli adulti che per diversi motivi non si sono mai vaccinati, ci sono diverse categorie di persone che non possono vaccinarsi per allergie, limiti di età o altre malattie e sono quindi molto esposte al contagio: per esempio i bambini sotto i 12 mesi di età, i malati di HIV e le persone che si stanno sottoponendo a chemioterapia. La sicurezza di queste persone dipende dal fatto che tutte le altre intorno a loro siano vaccinate.
Commentando la nuova epidemia, la giornalista del Guardian Sarah Miller ha definito la scelta di non vaccinarsi e non vaccinare i propri bambini “fondamentalmente violenta” ed egoista: «Quello delle persone che non si vaccinano è un gruppo di persone che causa danno fisico a un altro gruppo di persone. Se sei così antisociale, così distante dalla realtà e così incapace di capire che ci sono altre persone nel mondo, dovresti stare a casa».
Nel 2012 secondo l’OMS ci sono state 122mila morti riconducibili al morbillo: circa 330 ogni giorno.
(fonte: http://www.ilpost.it/2015/01/26/epidemia-morbillo-disneyland/)

E per i genitori che nutrissero dei dubbi sull'opportunità di vaccinarsi, la regione Veneto e il progetto GenitoriPiù hanno pubblicato un documento dal titolo "Vaccinazioni: dubbi e risposte. Un aiuto tra vere e false informazioni".