giovedì 15 settembre 2016

La parità di genere? Si raggiunge con più asili nido e congedi per i padri

Lo spiega il nuovo rapporto che ActionAid presenta questa mattina - disponibile in allegato - nel lanciare la campagna #Sullespalledelledonne.
"Invece delle azioni per il Fertility Day, il Governo dovrebbe affrontare le cause della bassa natalità in Italia: le donne sono discriminate nel lavoro e in politica anche in quanto potenziali madri", afferma il direttore dell'ong, Sofia Maroudia
- continua la lettura su http://www.vita.it/

mercoledì 14 settembre 2016

Roma. Explora - Open Day insegnanti 2016

Un pomeriggio dedicato agli insegnanti per conoscere tutte le potenzialità delle innovazioni in campo didattico grazie alle nuove tecnologie, agli strumenti multimediali e al learning by doing.
Una panoramica sull’educazione musicale, finanziaria, ambientale, alimentare e sulle attività in programma per l’anno scolastico 2016-2017.
Lunedì 3 ottobre, dalle ore16.30 alle 19.00.
Info: 06 20 39 88 78 - 06 36 13 776
https://www.mdbr.it/open-day-insegnanti-2016/

Giornata europea delle lingue

Tre eventi per tre fasce di pubblico. Una giornata di giochi a Explora il museo dei bambini, un seminario per i giovani lettori sulla traduzione e la trasposizione cinematografica di saghe fantasy come Harry Potter e Divergent e un seminario per gli appassionati di lingue e scienza sull'evoluzione del linguaggio e l'apprendimento delle lingue.
Quest'anno in occasione della Giornata europea delle lingue, in cui in tutta Europa si celebra la diversità culturale e linguistica del nostro continente e si incoraggiano le persone di tutte le età ad apprendere le lingue, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con Biblioteche di Roma e con Explora il museo dei bambini di Roma, organizza un ricco ventaglio di iniziative.
Domenica 25 settembre, a Explora il museo dei bambini di Roma, per l'intera giornata l'accesso al museo sarà gratuito e i bambini e le famiglie potranno partecipare a giochi e atelier creativi ed entrare in contatto con lingue straniere più o meno conosciute, dal croato al tedesco, dal francese allo slovacco, dal russo al georgiano. Una festa variopinta per incuriosire i bambini ad apprendere le lingue straniere divertendosi!
- continua la lettura su http://www.bibliotu.it/news/13181#0

domenica 11 settembre 2016

Explora. Notte Europea dei Ricercatori

La Notte Europea dei Ricercatori è l’appuntamento europeo di comunicazione scientifica promosso in oltre 300 città europee: anche quest’anno Explora apre le porte a bambini e adulti pronti a vivere insieme questa preziosissima serata dedicata alla Scienza e alla Ricerca.
Il progetto “Made in Science”, coordinato da Frascati Scienza, ha l’obiettivo di azzerare le distanze tra ricercatori e società per una familiarizzazione del pubblico con tematiche scientifiche, atte a migliorare la vita comune attraverso un lavoro di ricerca e sperimentazione, di divulgazione  di nuove metodologie e applicazioni, stimoli e scoperte.
Ad Explora, la serata ad ingresso gratuito nei turni delle ore 19.30 e 21.15, prevede laboratori in collaborazione con Ricercatori di Istituti, Centri di Ricerca e Organizzazioni:
MI LAVO LE MANI! 3-5 anni
in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Dipartimento di Sicurezza Alimentare, per scoprire, attraverso l’osservazione e l’uso di strumenti e reagenti, l’affascinante e curioso mondo dei batteri presenti nel corpo umano e in alcuni alimenti, trasformando l’esperienza, che si avvale di microscopi, in uno spunto propositivo per ridurre i fattori di rischio nei gesti quotidiani.
30 settembre 2016, turni delle 19.30 e 21.15
Prenotazione obbligatoria, disponibile a partire dal 19 Settembre.
Per saperne di più

Insieme più speciali (Telethonitalia)

Buon inizio di scuola! (Save the Children Italia)

venerdì 9 settembre 2016

La Città in Tasca

Al Parco degli Scipioni c’è La Città in Tasca, il festival dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni.
Venerdì 9 in scena Sogno di una notte di mezza estate e Dietro all’oblò.
Sabato 10 in programma La vera storia di Celestino Principe e il concerto del Coro Cantering.
Domenica 11 grande chiusura con le danze popolari proposte dal Gruppo SciaraBballo.

Stelle e costellazioni, dal planetario al cielo

L’incontro di sabato 10 settembre a Villa Torlonia, presso il Campo dei Tornei è dedicato a “Stelle e costellazioni, dal planetario al cielo”. Una serata di rispecchiamenti tra la volta celeste e la sua proiezione all’interno del planetario: un’arena astronomica al riparo dalle luci per tornare a chiamare le stelle per nome, comprendere i significati dei loro colori, spiare i movimenti degli astri e riscoprire miti e leggende delle costellazioni
Sabato 10 Settembre - VILLA TORLONIA, CAMPO DEI TORNEI (via Spallanzani 1a, Nomentana)
Principali astri visibili: Luna, Saturno, Albireo, Epsilon Lyrae, Alpha Herculis
Tema: Conclusione di Astrosummer 2016. Le stelle, dal planetario al cielo: le più brillanti, quelle doppie, gli ammassi stellari, le costellazioni e i loro miti.
A cura di: Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, iniziativa elaborata dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione “Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia”
Contatti:
tel. info 06 06 08 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
sito ufficiale www.planetarioroma.it
Biglietto d'ingresso: La partecipazione è gratuita
Note
In caso di cielo nuvoloso l’evento verrà rimandato.
I partecipanti in possesso del proprio telescopio potranno segnalarlo all’indirizzo info@planetarioroma.it, ciascuno così potrà osservare con il proprio strumento il cielo, ricevendo tutte le informazioni necessarie. Chi non ha un telescopio, o nemmeno un binocolo, potrà sbirciare in quelli degli altri, per curiosare fra le stelle d’estate semplicemente alzando gli occhi in su.
STELLE E COSTELLAZIONI, DAL PLANETARIO AL CIELO
Parco di Villa Torlonia
Via Nomentana , 70
III municipio
sabato 10 settembre
dalle ore 21.00 alle 24.00 - ingresso da via Spallanzani 1a

Mercoledì 14 a Villa Carpegna è in programma un nuovo appuntamento serale con E Lucevan le Stelle. Tema dell’appuntamento è La Luna, 47 anni dopo l’Apollo 11. Principali astri visibili: Luna, Saturno, Vega, Arturo.

martedì 30 agosto 2016

Un mondo di giochi diviso per genere è limitante per un bambino

L’industria tende a dividere i giocattoli per genere e assegnare colori ben definiti, alimentando stereotipi e limitando l’apprendimento. Ma per un bambino avere un cesto dei giochi il più vario possibile è fondamentale per acquisire competenze diversificate
I giocattoli sono la parte più importante del processo di formazione e apprendimento di un bambino. Gli psicologi dello sviluppo si occupano da sempre dei giocattoli perché i giocattoli contano. Ogni gioco insegna qualcosa: dalla bambola che educa alla cura di un altro essere alle costruzioni che insegnano i concetti dello spazio, delle forme e della matematica. Tutti i giochi sono importanti, ma sono pochi i bambini che nella loro cameretta hanno tutti i giochi. I genitori non lo fanno apposta: eppure le bambine finiscono per avere decine di bambole e i bambini cesti pieni di macchinine. In questo problema, da una parte c’è l’industria dei giocattoli che spacca in due le corsie dei negozi: giochi “rosa” divisi da quelli “celesti”. Guai a mischiare i due mondi. In fin dei conti, chi regalerebbe a un bambino un gioco con su scritto “for girls”? Dall’altra parte ci sono i genitori che tendono ad “accontentare” i gusti dei piccoli, anche se questo significherà acquistare sempre e solo bambole per lo più identiche, oppure milioni di mini-betoniere o blocchi di costruzioni.
- continua la lettura su http://ischool.startupitalia.eu/

sabato 23 luglio 2016

A tutte le famiglie auguriamo una serena estate! Ci rivediamo il 5 settembre!

Ricerca. Per chi va al nido piu' opportunita' nello studio

A parita' di capitale culturale, chi va al nido ha una maggiore propensione a terminare il percorso scolastico, arrivando al diploma e proseguendo anche con l'universita'.
E' quanto emerge una ricerca condotta da Valerio Belotti, docente di Politiche per l'infanzia e l'adolescenza dell'Universita' di Padova, per capire quali sono le ragioni che portano i genitori a scegliere un percorso di cura ed educativo per i loro figli di tipo familiare, parentale o formale, il nido appunto, e quali siano stati gli eventuali effetti di lungo periodo sui risultati scolastici e lavorativi dei figli. La ricerca, contenuta nel libro "I bambini tra cittadinanza e investimento. Partecipazione al nido d'infanzia ed effetti di lungo periodo" e pubblicato da Cleup, si e' svolta in una realta' locale specifica, quella di Bassano del Grappa nel vicentino, "dove c'e' un'amministrazione sensibile", e ha coinvolto 400 ragazzi nati tra il 1989 e il 1994. "I risultati dell'indagine sono stupefacenti- ha spiegato Belotti- I figli di genitori non diplomati che hanno frequentato il nido hanno altissime probabilita' di arrivare al diploma e iscriversi all'universita'. Cio' significa che andare al nido conta perche' costruisce quel nucleo di competenze e conoscenze che permettono di avere un riscontro positivo a scuola". Altro risultato riguarda i Neet, i giovani tra 15 e 29 anni che non sono impegnati nello studio, nel lavoro o nella formazione, "dalla ricerca risulta che i giovani bassanesi che sono stati al nido d'infanzia hanno maggiori competenze per contrastare l'attrazione nell'area dei Neet".
- continua la lettura su http://www.dire.it/

mercoledì 20 luglio 2016

Sanzioni ai medici che sconsigliano i vaccini

La Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo): “Si può arrivare alla radiazione”. Fra le proposte quella di vietare il nido ai bambini non vaccinati
I medici che sconsigliano i vaccini infrangono il codice deontologico, e vanno incontro a procedimenti disciplinari che possono arrivare alla radiazione. Lo ha affermato la Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) presentando il Documento sui vaccini, approvato all’unanimità dal Consiglio nazionale lo scorso 8 luglio, e presentato oggi a Roma. «Noi siamo pronti a fare la nostra parte - ha spiegato il segretario Luigi Conte -, sono già in corso e sono stati fatti procedimenti disciplinari per medici che sconsigliano i vaccini. Si può arrivare anche alla radiazione».
- continua la lettura su http://www.lastampa.it/